itifex aspiratori ventilatori componenti

Servizi

Equilibratura della girante
Analisi vibrometrica
Materiali speciali ed applicazioni

Equilibratura della girante

Tutte le giranti di nostra produzione sono equilibrate staticamente e dinamicamente in modo conforme alla normativa ISO 1940/1 facendo riferimento ad un grado di equilibratura 6.3.
I valori di eccentricità residua tollerabili devono essere equamente suddivisi su entrambi i piani di correzione per avere le giuste tolleranze dinamiche.
Dai valori di eccentricità residua si risale facilmente al valore del peso di squilibrio massimo ammissibile con la formula di tolleranza e di equilibratura da manuale.

Analisi vibrometrica

In fase di collaudo, viene eseguito un running test con conseguente controllo vibrometrico del ventilatore completamente assemblato. Questo controllo viene eseguito facendo riferimento alla norma ISO 14694:2003 che identifica il ventilatore industriale di categoria BV-3 ed in quanto tale al collaudo Veff non deve superare 2.8 mm/s se montato su struttura rigida, 3,5 mm/s su struttura flessibile. Le misurazioni sul ventilatore nel luogo d’installazione finale non sono di responsabilità del costruttore: i valori relativi sono influenzati dalla planarità della superficie d’appoggio.

Materiali speciali ed applicazioni

  • ITIFEX è fortemente specializzata nella produzione di macchine speciali, per utilizzi atipici, come: Ventilatori in versione antiscintilla, adatti a lavorare in zone classificate 1/21 (2GD) e 2/22 (3GD) dove è presente un atmosfera potenzialmente esplosiva, idonei al convogliamento di sostanze infiammabili e combustibili conformemente alla direttiva ATEX 94/9/CE (certificazioni rilasciate da TUV Nord Cert)
  • Ventilatori con giranti appositamente dimensionate per il funzionamento a 60 Hz
  • Ventilatori con chiocciola realizzata in 2 o 3 parti per agevolare il trasporto o le operazioni di manutenzione.
  • Costruzione in acciaio inox AISI 304, AISI 316, AISI 310 ed altri acciai speciali indicate in caso di presenza di agenti aggressivi, usi alimentari, elevate temperature
  • Costruzione in materiale antiusura HARDOX/CREUSABRO con durezza media 400/450 Brinell
  • Coibentazione di tutte le parti a contatto col fluido trasporto, mediante lana di roccia, per ridurre la temperatura superficiale del ventilatore e per evitare dispersioni energetiche
  • Coibentazione della sola parte interposta fra motore e superfici calde per proteggere la trasmissione o il motore dal calore interno alla chiocciola
  • Esecuzioni con tenute speciali (la Baderna per temperature elevate ad anelli multipli con predisposizione per ripresa in aspirazione ad anelli multipli con accumulo di grasso)
  • Ventilatori zincati a caldo

In base alla temperatura del fluido trasportato, viene eseguita la scelta e la configurazione del ventilatore più idoneo. Per rientrare nelle condizioni di normale funzionamento, si dovrà mantenere le temperature di lavoro fino a 60°C, superare tale valore comporterà l’ulteriore dotazione di una ventolina di raffreddamento, per consentire di raggiungere, per i ventilatori direttamente accoppiati 150°C e per quelli a trasmissione 300°C.
Per le temperature superiori alle suddette, è necessario isolare la fiancata del ventilatore con disco coibentato in modo da impedire il danneggiamento del motore o della trasmissione.
Anche le vernici vengono scelte in base alle temperature:

  • standard fino a 180°C con punte di 200°C
  • speciali per temperature superiori

nella necessità di creare ventilatori speciali per fluidi che superano temperature di 500°C, saranno previsti materiali speciali, più idonei al progetto.

itifex
Contattaci

Per maggiori informazioni

sui nostri prodotti o servizi non esitare a contattarci